Pramollo – Tempio Valdese

Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti

Ciao a tutti!
Oggi vi voglio parlare di un po’ di storia e raccontarvi del Tempio di Pramollo, in Val Chisone.
Pramollo si trova in un vallone tra la Val d’Angrogna e la Val San Martino e il suo nome deriva da pratum molle visto che è ricco di prati e sorgenti.

Questa valle, durante il Cinquecento, era l’unica rimasta di fede cattolica, mentre tutto il territorio attorno aveva aderito alla Riforma. Nel 1573 le cose iniziarono a cambiare quando una domenica si presentò a messa a Pramollo il pastore di San Germano Francesco Guarino. Dopo la celebrazione il pastore invitò il curato locale a spiegare approfonditamente il significato della messa. Il poveretto non era affatto preparato e fece una figuraccia, così il pastore riuscì a convincere i fedeli ad adottare il cristianesimo riformato.

Il primo tempio di cui si ha notizia a Pramollo risale al 1599 ma, come tutti gli altri templi delle Valli, fu distrutto dopo l’esilio dei Valdesi del 1686. Dopo il rimpatrio venne costruito un locale di culto alla Ruâ che venne utilizzato fino a quando si decise di sostituirlo con uno più grande nel 1840.

Vista la buona disponibilità economica si decise di realizzare un progetto grandioso con un edificio a pianta ovale soprannominato da subito la “Rotonda”. Questo luogo di culto fu però costruito su un terreno instabile che diede molto presto dei problemi alla struttura e dopo pochissimi anni lo si dovette abbandonare.

Si decise di costruire un tempio in un’altra zona e riutilizzare alcuni materiali della “Rotonda” che si doveva demolire. Fu una buona scelta perché il nuovo tempio è giunto intatto fino a noi. La struttura rettangolare è molto semplice e le colonne che vedete all’ingresso sono 4 delle 6 colonne che facevano parte del vecchio tempio così come l’elaborato pulpito di legno che si trova all’interno.

Come arrivare qui
Da Pinerolo dirigetevi verso San Germano Chisone e da qui seguite le indicazioni per Pramollo (Strada Provinciale 168).
Arrivate fino alla piazzetta della borgata Ruâ e vi troverete di fronte uno dei lati del tempio.

Forse vorresti leggere questa storia in: Inglese