L’oro di Crô Saben – Val d’Angrogna

Vi piacerebbe trovare un tesoro? Allora aprite le orecchie, prendete una pala e venite con me in Val d’Angrogna, dove un’antica leggenda racconta di un ritrovamento di una gran quantità di oro greggio.
Un pastore stava tranquillamente a badare al suo gregge a Crô Saben, tra l’alpe Crëvlira e l’alpe Souiran, quando vide arrivare quattro uomini. Non erano facce note e anche il loro abbigliamento era inusuale; la gente del posto non vestiva soprabiti neri né, tantomeno, cappelli a cilindro. I quattro gli si avvicinarono e chiesero notizie del campo in cui si trovava l’uomo.
Il pastore era furbo e aveva intuito qualcosa dietro l’interesse per quelle terre, così gli disse che il campo era suo, anche se in realtà ne affittava solo il pascolo per le sue bestie.

I forestieri allora lo condussero in un posto lì vicino dove c’era una fontana e gli chiesero di poter scavare alla ricerca di oro. Il pastore gli diede il permesso a condizione di poter avere una parte del ritrovamento. Gli uomini si misero al lavoro e subito iniziarono a trovare il preziosissimo metallo, il pastore non poteva credere ai propri occhi! Come poteva immaginare che le sue pecore stessero beatamente brucando l’erba sopra un simile tesoro?

Alpeggio Crëvlira

I quattro sconosciuti furono di parola e diedero al pastore la sua parte d’oro con la raccomandazione di portarlo subito in cantina altrimenti si sarebbe trasformato in ciottoli. L’uomo, preoccupato, prese il carico e corse alla sua baita per riporre l’oro come gli era stato detto. Al suo ritorno vide che gli uomini stavano scavallando il monte per scendere nell’altra valle, con sulle spalle i sacchi carichi.

Il pastore, nei giorni seguenti, si mise di buona lena a scavare nello stesso punto in cui l’avevano fatto i forestieri ma non ci fu nulla da fare, non trovò altro che sassi e acqua. Anche se il suo sogno di diventare ricco si era infranto, con l’oro che gli avevano lasciato gli stranieri, potè comunque comprare terre e bestiame.

Io ho guardato bene lungo la strada, sperando di vedere qualche luccichio, ma nessuna traccia dell’oro. Mi raccomando: se trovate qualcosa, voglio la mia parte!

Come arrivare qui
Dalla Val Pellice seguire le indicazioni verso Angrogna e poi proseguire verso la località Vaccera, dove potrete lasciare l’auto. Imboccate la strada sterrata che parte vicino al rifugio Jumarre in direzione di Crëvlira e Souiran. La leggenda si svolge nei pascoli tra questi due alpeggi.

Forse vorresti leggere questa storia in: Inglese