L’indovina degli Odin – Angrogna

La mia posizione
Ottieni i Percorsi

Ciao!
Oggi voglio raccontarvi una leggenda ambientata presso la borgata Odin di Angrogna… proprio quella che ospita anche la piccola scuola-museo Beckwith!
Si narra che un tempo una vecchia abitante della borgata incontrò una zingara che girovagava per le valli predicendo il futuro alle persone.
Quando l’anziana le si avvicinò quella le sussurrò all’orecchio: “Nella scatola delle cuffie, nascondi una moneta di valore!”.

La vecchia restò di sasso perché non aveva mai rivelato a nessuno quel segreto.
Ma la zingara non aveva finito e proseguì: “E in cantina hai un vaso di terra pieno di monete d’argento… nascosto in un angolo scuro sulla sinistra”.
L’anziana rimase davvero impressionata e subito volle andare a controllare che il suo piccolo tesoro fosse ancora lì, ma gli ultimi freddi le avevano reso difficile camminare e infilarsi nella cantina…
Chiese quindi alla zingara di andare a controllare al posto suo ma questa, prima di andarsene, le rispose semplicemente che non le era permesso farlo.

Più avanti nella stagione, quando il clima si seccò e i dolori della vecchia degli Odin passarono e fu abbastanza in forze per andare a recuperare il suo tesoro, ecco la brutta sorpresa: il vaso era ora colmo di foglie secche! L’anziana donna prese a maledire la strega che le era apparsa sotto le sembianze della zingara e la sua sfortuna ma… ahimè, questo non fece tornare indietro le monete!

Come arrivare qui:
dalla strada provinciale 161, tra i comuni di Torre Pellice e Luserna San Giovanni, imboccare alla rotonda la strada in direzione di Angrogna (in questo punto potete trovare anche le indicazioni per la Guieiza d’la Tana, il Chabas e la Vaccera). Seguite la strada principale sino alla piazza del capoluogo, poi proseguite per circa 1 km e svoltate a destra in località Odin.